Entrato in vigore il nuovo termine quadrimestrale per adire la Corte Europea dei diritti dell’uomo

  • News

Il 1° febbraio 2022 entra in vigore il nuovo termine per adire la Corte Europea dei diritti dell’uomo, una delle principali novità introdotte dal Protocollo n. 15 recante emendamento alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell’Uomo e delle Libertà fondamentali.

Tra le altre, il Protocollo riduce a 4 mesi il periodo entro il quale il ricorso deve essere presentato alla Corte, invece di 6. Tale modifica si applica soltanto ai ricorsi la cui decisione interna finale viene emessa a partire dal 1° febbraio 2022, compreso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *